Obesità infantile: parte da Genova l’Osservatorio nazionale (con l’aiuto dei genitori)

0
149
© NeydtStock/shutterstock.com – Riproduzione riservata

L’Italia è tra i Paesi europei con il più alto tasso di obesità infantile. È quanto emerge dall’ultimo report di “Okkio alla Salute” del ministero della Salute. L’indagine, condotta nel 2019, ha rilevato che su un campione di 50mila bambini di terza elementare il 20,4% è in sovrappeso e il 9,4% obeso. I dati, tuttavia, necessitano di essere aggiornati per restituire un quadro più attuale e chiaro. Per questo motivo, la Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri), la Clinica Pediatrica dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova e l’Università degli Studi di Genova hanno sviluppato, in collaborazione con Helpcode Italia, l’Osservatorio dell’obesità infantile in Italia (Onoi). Nei prossimi mesi i genitori saranno invitati dai pediatri a compilare un questionario online, indicando le abitudini alimentari e di vita dei figli. I risultati, oltre a descrivere e analizzare lo stato nutrizionale dei bimbi italiani, favoriranno lo sviluppo di una ricerca sul legame fra la salute alimentare e lo stile di vita. (Agonb) Des 13:30