La risposta al danno del DNA telomerico può aumentare la suscettibilità degli anziani al COVID-19

0
178

SARS-CoV-2 causa la pandemia di coronavirus COVID-19, che è più dannosa per le persone anziane, che mostrano sintomi più gravi e sono a maggior rischio di ricovero e morte. Un gruppo di ricercatori italiani e americani guidati da Fabrizio d’Adda di Fagagna riferisce ora che l’espressione del recettore cellulare per il virus, ACE2, che è essenziale per mediare l’ingresso cellulare del virus, aumenta nei polmoni dei topi e dell’uomo che invecchiano . Mostrano inoltre che l’espressione di ACE2 aumenta con l’accorciamento o la disfunzione dei telomeri – segni comuni dell’invecchiamento – nelle cellule umane in coltura e nei topi. Questo aumento dipende da una risposta al danno del DNA suscitata da telomeri disfunzionali.

L’articolo completo su www.news-medical.net