Un antichissimo teschio e forse una nuova specie umana

0
230

Un gruppo di ricercatori ritiene che il fossile di un cranio risalente ad almeno 140mila anni fa sarebbe appartenuto a una specie umana finora sconosciuta, che potrebbe portare a rivedere la storia evolutiva di Homo sapiens, la nostra specie. Il teschio era stato scoperto quasi 90 anni fa in Cina, ma è stato studiato e analizzato solo in tempi recenti. Apparteneva a un uomo adulto, con un cervello molto grande, arcate sopracciliari marcate e occhi incavati. I ricercatori che lo hanno esaminato ritengono appartenesse a una specie diversa da quelle già note, e l’hanno nominata Homo longi (“Uomo drago”), in ricordo del luogo del ritrovamento nei pressi del “Fiume del drago nero” (Amur) nel nord-est della Cina.

L’articolo completo suwww.ilpost.it