Ecco le mutazioni più preoccupanti delle varianti di SARS-CoV-2

0
159

Quando lo scorso inverno il coronavirus SARS-CoV-2 ha fatto irruzione nel mondo, gli scienziati sapevano che era pericoloso, ma pensavano anche che fosse stabile. I coronavirus non mutano facilmente come, per esempio, i virus che causano l’influenza, l’epatite o l’AIDS, in parte grazie a un sistema molecolare di “correzione bozze” che SARS-CoV-2 e i suoi parenti usano per prevenire errori genetici dannosi quando si replicano.

L’articolo completo su www.lescienze.it