Covid, Unsic: “Numeri sottostimati nei piccoli centri del Piemonte: ecco perché”

0
253

“In psicologia si definisce ‘stigma sociale’. Si tratta di una sorta di ‘marchio negativo’ associato alla condizione specifica di una persona, compresa una malattia. A ciò è conseguente l’atteggiamento di nascondere agli altri il proprio status. È un fenomeno che investe soprattutto i piccoli centri: se un tempo riguardava principalmente i cittadini disabili, oggi si sta riproponendo con il Covid-19 anche nei tanti paesi poco popolati del Piemonte”. È quanto afferma l’Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e Coltivatori.

“In conseguenza di ciò -prosegue-, molte famiglie contagiate asintomatiche o paucisintomatiche preferiscono non rendere pubblica la propria condizione, isolandosi in casa. Troncano per un periodo ogni relazione sociale, evitano di contattare medici ed Asl, non si sottopongono ai tamponi. L’esito è la sottrazione alla contabilità ufficiale del numero dei contagiati”.

L’articolo completo su www.newsnovara.it