Ricerca, European Research Council premia 5 giovani scienziati dell’Istituto Italiano di Tecnologia

0
262

Genova – Microrobot bioispirati alle cellule in grado di navigare nel corpo come strumenti medici poco invasivi; sinapsi artificiali che parlano con i neuroni per ripristinare le funzioni cerebrali nelle malattie neurodegenerative; una più profonda comprensione della rappresentazione dello spazio nel cervello per aiutare le persone con disabilità visiva ad orientarsi; nuovi metodi di fabbricazione nanotecnologica per creare dispositivi optoelettronici miniaturizzati e più veloci; e uno studio sull’origine della musica nel nostro cervello esaminando il legame con il movimento del corpo.

L’articolo completo su www.insalutenews.it