Coronavirus, Regione: obbligo autosegnalazione e tampone con isolamento fino al risultato per chi arriva da Grecia, Spagna, Croazia, Malta

0
286
Personale medico dell'ospedale San Paolo di Milano effettua un tampone ad un paziente affetto da Covid19 e dimesso. L'esame viene effettuato all'esterno del nosocomio direttamente dall'auto paziente. Milano 29 Aprile 2020. ANSA / MATTEO BAZZI

Obbligo di autosegnalazione ai contatti (numeri o mail) dedicati delle singole Asl entro 48 ore dall’arrivo ed esecuzione del tampone per tutti coloro che arrivino in Liguria da Spagna, Grecia, Croazia o Malta. In caso di esito positivo del tampone, quarantena obbligatoria per 14 giorni. È quanto previsto da Regione Liguria, dopo aver recepito l’ordinanza firmata dal ministro della Salute per far fronte all’aumento di contagi da Covid-19 a causa degli arrivi dall’estero, in particolare dai paesi considerati a maggior rischio di contagio. Il Governo ha previsto in prima battuta di effettuare i test rapidi all’arrivo dei passeggeri negli aeroporti e nei porti, con l’obbligo di rivolgersi all’Asl territorialmente competente per il tampone nei casi residuali, escludendo coloro che abbiano effettuato un tampone con esito negativo prima della partenza.

L’articolo completo su www.liguria.bizjournal.it